Stampa Articolo

Suggerisci ad un amico

FORMAZIONE A DISTANZA

La Farmacovigilanza 2010-2011

Prevenzione, trattamento e procedure
di segnalazione degli effetti indesiderati

 

 

Azienda Ospedaliera

di Perugia

Da Maggio 2010 a

Dicembre 2011

Piattaforma

 www.ecmperugia.it

Gratuito

 

Regione Umbria
AIFA 

 

34 Crediti

1.500 Medici e Farmacisti della Regione Umbria

Interview

Giuseppe Ambrosio

Direttore sanitario

Responsabile formazione

La tecnologia ha consentito di allargare significativamente la diffusione e circolazione delle informazioni e delle conoscenze a costi scalarmente ridotti. La tecnologia, inoltre, ha consentito un approccio più originale, creativo e accattivante alla formazione e, allo stesso tempo, un controllo più stretto sulla sua qualità

Erogatori e fruitori di formazione, grazie alla tecnologia, hanno migliorato l'interazione, creando valore aggiunto su diversi fronti, dalla qualità del prodotto formativo ai feedback valutativi di tecnologie e contenuti, rendendo possibili rapidi miglioramenti

Frazione Sant'Andrea

delle Fratte

06156 Perugia

 

tel. 075 5781

fax 075 5783531

 

formazione@ospedale.perugia.it www.ospedale.perugia.it

La legge n. 38 del 15 marzo 2010, rappresenta una vera e propria rivoluzione copernicana nella concezione e nella gestione del dolore in Italia.

 

Sostenendo il “diritto di non soffrire” di ogni cittadino, la legge riconosce che il dolore, da solo, può costituire una malattia. La legge disciplina l'esercizio di tale diritto attraverso importanti novità assistenziali, che coinvolgono sia il personale sanitario che i pazienti: programmi di cura convenzionati per malattie e famiglie; risposte ad hoc in ambito pediatrico; formazione del personale sanitario; obbligo per le Regioni di fornire standard omogenei in tutto il Paese, pena la perdita dei fondi stanziati. A testimoniare il cambio di prospettiva che la nuova legge ha comportato, è in primo luogo l'obbligo per medici ed infermieri di monitorare il dolore dei pazienti, a prescindere dalla patologia per la quale vengono ricoverati, allo stesso modo con cui si registra, ad esempio, temperatura o pressione sanguigna.
Pagina SuccessivaAd una tematica di grande attualità come quella del dolore e della sua gestione FORUMECM dedica il primo approfondimento di un'esperienza di eccellenza nel campo della formazione sanitaria.

La Farmacovigilanza è il tema dell'evento che questo mese ForumECM presenta nella rubrica dedicata alla formazione a distanza.

 

Il controllo della sicurezza dei farmaci attraverso il monitoraggio delle reazioni avverse è una tematica di grande attualità, che torna periodicamente sotto i riflettori dei media al verificarsi di ricoveri o decessi seguenti l’assunzione da parte del cittadino di farmaci prescritti dal medico ed acquistati in farmacia.

 

Il sensibile aumento del consumo di farmaci, soprattutto se considerato nell’ultimo decennio (+64.2% % nel periodo 2000/10, come emerge dal report Osservatorio sull’impiego dei Medicinali dell’Agenzia Italiana del Farmaco) e marginalmente il crescente fenomeno dell’acquisto di farmaci fuori dai canali “protetti”e legali, dimostrano l’importanza di un corso che tratti, in modo chiaro ed approfondito, i diversi aspetti di una tematica complessa qual è la Farmacovigilanza.

 

La Farmacovigilanza è quell'insieme di attività finalizzate a valutare in maniera continuativa tutte le informazioni relative alla sicurezza dei farmaci e ad assicurare, per tutti i medicinali in commercio, un rapporto beneficio/rischio favorevole per la popolazione.

Un'azione quindi di monitoraggio sulle segnalazioni delle reazioni avverse connesse all'assunzione dei farmaci che coinvolge numerosi attori.

Accanto all'Agenzia Italiana del Farmaco, sono coinvolte le aziende farmaceutiche, le strutture ed il personale sanitario, tutti tra loro connessi attraverso la Rete Nazionale di Farmacovigilanza che fa capo alla stessa Agenzia. La Rete attualmente vede partecipare tutte le Regioni italiane, 204 Unità Sanitarie Locali, 112 Ospedali, 38 Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico e 561 Aziende Farmaceutiche.

 

Partendo dal presupposto secondo cui quanto meglio ciascuno di questi attori svolge la propria funzione, tanto più è garantita la sicurezza dei farmaci in commercio, il corso organizzato dall'Azienda Ospedaliera di Perugia e diretto a Medici e Farmacisti, ha inteso non solo fornire elementi utili al riconoscimento di eventuali effetti indesiderati da farmaci e al loro trattamento ma anche sensibilizzare il professionista verso un corretto uso dei farmaci e verso l'importanza della segnalazione di possibili reazioni avverse da loro causate.

 

 

Struttura

 

Il corso è articolato in cinque moduli e unità didattiche, di seguito riportati, che affrontano sia gli aspetti normativi che operativi della materia.

Dopo un approccio introduttivo alla problematica e alle fasi di sperimentazione dei farmaci, il corso focalizza la propria attenzione sulla prevenzione e sul trattamento degli effetti indesiderati, sul loro riconoscimento e sulle procedure di segnalazione.

 

Modulo 1. Introduzione

Modulo 2. Bollettino

Modulo 3. Gli Aspetti Normativi

Modulo 4. Le Allergie ai Farmaci

Modulo 5. Reazioni Avverse da Farmaci e Farmacovigilanza

 

 

Obiettivi

 

Il corso si pone diversi obiettivi, sia in termini di acquisizione di nuove conoscenze che di sensibilizzazione degli operatori circa l'importanza e la corretta metodologia di segnalazione degli eventi avversi. Non ultimo quello di creare una rete di farmacovigilanza dei Responsabili clinici territoriali.

 

Nello specifico gli obiettivi del corso sono:

 

  • Far acquisire migliore conoscenza sulle reazioni avverse da farmaci per quanto attiene l'epidemiologia, la patogenesi, il loro riconoscimento, il sistema di rilevazione e la loro segnalazione e la normativa vigente
  • Aumentare negli operatori la percezione dell'importanza della segnalazione delle reazioni avverse da farmaci per contribuire ad un uso appropriato e sicuro dei farmaci stessi
  • Indicare agli operatori le norme basilari per la corretta segnalazione delle reazioni avverse da farmaci
  • Creare una prima rete di “Responsabili clinici territoriali” di Farmacovigilanza  possibilmente coordinati dai Servizi di Farmacovigilanza di ciascuna Azienda Sanitari Regionale.

 

 

Metodologie formative

 

I contenuti e gli altri materiali didattici e documentali del corso sono stati resi fruibili on-line e comunque scaricabili in formato pdf. Le potenzialità degli strumenti e-learning hanno reso possibile un buon livello di interazione, attraverso test di autovalutazione, giochi di apprendimento e simulazioni di casi concreti.

In quanto il corso è stato accreditato come evento di formazione continua al Programma nazionale ECM, è stato previsto un test finale, composto da quesiti a risposte multiple.

Particolare attenzione è stata data all'attività di tutoraggio, garantendo il tutoraggio on-line di tipo metodologico, tecnico e di contenuto, con gestione di classi virtuali, composte da 25 iscritti.

L'effettiva presenza dei partecipanti è stata verificata tramite tracciamento, mediante la piattaforma, delle principali attività formative da questi svolte.

 

 

Strumenti e tecnologie

 

Il corso è stato caricato su piattaforma proprietaria dell'Azienda Ospedaliera di Perugia, www.ecmperugia.it.

Le tecnologie impiegate si riferiscono essenzialmente alla realizzazione di quiz interattivi, interazioni (media tour, glossario) e altri oggetti (giochi di apprendimento), utilizzando le suite “articulate” e “hot potatoes”.

L'Azienda Ospedaliera di Perugia sta inoltre completando la personalizzazione di una nuova piattaforma basata sull'LMS “Moodle”, nella versione 2.1, di fatto già operativa.

 

 

Risultati

 

Il corso è stato frequentato nel biennio 2010/11 da circa 1.750 dipendenti del Servizio Sanitario Regionale, il 74,2% dei quali ha superato tutti i test e svolto le esercitazioni obbligatorie previste dal corso.

Interessanti i feedback dei frequentanti.

Giudizi positivi o molto positivi sono stati espressi:

  • dal 97% dei partecipanti con riferimento alla rilevanza contenuti
  • dal 95% dei partecipanti quanto all'efficacia della loro descrizione
  • dal 97% dei partecipanti con riferimento all'efficacia del corso per la propria formazione
  • dal 97% dei partecipanti per la facilità d'uso della piattaforma
  • dal 100% dei partecipanti per l'assistenza tecnica

ed infine dal 99% dei partecipanti per l'assistenza didattica e metodologica.

 

15 Giugno 2012



PRECEDENTI ARTICOLI