Stampa Articolo

Suggerisci ad un amico

ACCREDITAMENTI REGIONALI

Regione Umbria

Per un Sistema Sanitario Regionale di qualità

 

 

Regione Umbria

Modello ECM

Regionale


Interview

Alesiana Coltorti

 

Responsabile Sezione Sviluppo del Sistema Formativo interdisciplinare in Sanità

Inbox

via Mario Angeloni, 61

06124 Perugia (PG)

 

Servizio Politiche di sviluppo delle risorse umane del SSR., semplificazione in materia sanitaria e patrimonio delle aziende sanitarie

 

Maria Trani


tel. 075 5045275

 

mtrani@regione.umbria.it

 

Sezione Sviluppo del sistema formativo interdisciplinare in sanità

 

Alesiana Coltorti


tel. 075 5045289

 

acoltorti@regione.umbria.it

 

Segreteria ORECEM

 

Anna Maria Felici


tel. 075 5045261

 

amfelici@regione.umbria.it

 

Direzione regionale Salute e Coesione sociale

 

tel. 075 5045257

fax 075 5045569

 

Email

 http://ecm.regione.umbria.it

 

     

    ForumECM dedica la rubrica sugli Accreditamenti Regionali di questo numero alla Regione Umbria.

     

    La Regione Umbria ha avviato nel 2002, sulla base del D.Lgs. n. 502/1992 integrato dal D.Lgs. n. 229/1999, il proprio sistema di Educazione Continua in Medicina per mantenere, sviluppare ed incrementare le conoscenze, le competenze e le performance degli operatori sanitari, nell’obiettivo ultimo di garantir qualità al sistema sanitario regionale e supportare lo sviluppo del governo clinico.

     

    Il sistema, aperto a tutti i soggetti pubblici e privati, prevedeva già un’anticipazione di quello che sarebbe stato poi il nuovo sistema ECM previsto dagli Accordi Stato Regioni del 2009 e del 2012. Infatti era previsto un accreditamento provvisorio per soggetti pubblici quali: le Aziende Sanitarie regionali, i Dipartimenti dell’Università degli studi di Perugia, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche e la Scuola Regionale di Sanità.

    Tali organismi dovevano specificare, nel loro piano annuale, oltre agli obiettivi aziendali anche i loro progetti/eventi da svolgere secondo tutte le tipologie formative previste: residenziale, sul campo, a distanza e blended.

     

    Alla luce degli Accordi Stato Regioni del 5 novembre 2009 e del 19 aprile 2012, la Regione ha poi iniziato un processo di revisione del proprio Sistema ECM, arrivando ad approvare il nuovo Sistema di formazione continua in medicina e a definire, in specifiche linee guida, i criteri ed i requisiti per l’accreditamento dei Provider, l’assegnazione dei crediti, le funzioni ed i ruoli di tutti i soggetti interessati al sistema.

     

    Inoltre nel dicembre 2011, con la deliberazione di Giunta Regionale n. 1555, è stato istituito l'Osservatorio Regionale per l'Educazione Continua in Medicina (ORECEM) che, in sinergia con l'Osservatorio Nazionale ECM e svolgendo una funzione valutativa, di verifica e di analisi tecnica scientifica, assicura il supporto tecnico scientifico alla Regione contribuendo al percorso di accreditamento regionale dei Provider.

     

    Il nuovo Sistema prevede quindi un rafforzamento della funzione della Regione nell'ambito del monitoraggio e della valutazione del sistema ECM, stabilendo i criteri e le modalità di accreditamento dei Provider, i criteri per l'assegnazione dei crediti ed infine le funzioni ed i ruoli di tutti i soggetti interessati al sistema quali: la Commissione Nazionale ECM, gli organizzatori di formazione, i professionisti della salute, gli Ordini, i Collegi, le Associazioni professionali e le organizzazioni sindacali. Tutto questo in un ottica di partecipazione attiva e responsabile da parte di tutti gli attori coinvolti nel sistema di governo della formazione continua in sanità.

     

    L’impegno mostrato ha portato i suoi frutti. A decorrere dal 2004, anno di entrata in funzione del Sistema informatizzato regionale ECM per l’accreditamento degli eventi e dei progetti formativi, sono stati accreditati circa 5.000 eventi/progetti formativi che hanno coinvolto tutte le professionalità presenti nel Servizio Sanitario regionale.

     

    Giugno 2014



    PRECEDENTI ARTICOLI